Seconda prova scritta Liceo Coreutico maturità 2019: indicazioni operative

Licei Musicali Coreutici

In questa area è possibile accedere a:

  • informazioni sulle caratteristiche della seconda prova del Liceo Musicale e Coreutico sezione coreutica;

SECONDA PROVA MATURITÀ 2019. Liceo musicale e coreutico SEZIONE MUSICALE

L'Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione e inizierà il 19 giugno 2019 data della prima prova scritta. Il giorno successivo il 20 giugno 2019 sarà invece dedicato ad affrontare la seconda prova.

Se sei un docente o uno studente del Liceo Musicale e Coreutico e vuoi saperne di più sulle seconda prova scritta dell'Esame di Stato 2019 di seguito puoi accedere ad informazioni: sulle caratteristiche della seconda prova; sulle discipline caratterizzanti; sulle tracce di seconde prove scritte impartite nei Licei coreutici a partire dal 2014/15; sugli esempi di prove proposti agli studenti dei Licei coreutici nel 2018/19.

link Interni alla pagina:

 

1. SECONDA PROVA LICEO MUSICALE E COREUTICO SEZIONE COREUTICA MATERIE PER LA SECONDA PROVA E STRUTTURA DELLE TRACCE

Licei Musicali Coreutici

Il giorno della seconda prova scritta dell'esame di Stato i maturandi saranno chiamati a confrontarsi con una o più discipline individuate dal MIUR per ciascuno degli indirizzi di studio così per come indicato nel D.M. 37 del 18 gennaio 2019.

Il Liceo musicale e coreutico si divide in due diverse sezioni:

  • la Sezione Musicale
  • la Sezione Coreutica

Per quanto riguarda la Sezione Coreutica, il Quadro di riferimento per la "redazione e lo svolgimento della seconda prova scritta dell'esame di Stato" e "Griglia di valutazione per l'attribuzione dei punteggi", prevede che: "l'impianto della seconda prova d'esame nei Licei coreutici tiene conto della dimensione tecnico-pratica e laboratoriale connessa al tipo di percorso di studi delle Sezioni coreutiche dei Licei musicali e coreutici. Finalizzata all'accertamento delle abilità interpretative artistiche, personali e critiche, frutto delle conoscenze acquisite nel percorso formativo, attraverso gli studi a carattere tecnico, teorico e storico della danza, la seconda prova prevede un'articolazione in due parti", così declinate:

Seconda prova. Prima parte

La prima parte della seconda prova nelle Sezioni Coreutiche viene realizzata nel primo giorno della seconda prova e qui gli studenti affronteranno:

  • in primo luogo una esibizione collettiva, della durata massima di due ore, in cui tutti i candidati sono coinvolti in una esecuzione riguardante ambiti e contenuti della Sezione Danza classica e della Sezione Danza contemporanea;
  • a seguire produrranno una relazione accompagnatoria scritta, della durata massima di quattro ore, redatta da ciascun candidato sulla base dell'analisi stilistica degli elementi tecnici dell'esibizione, distinti per Sezione Danza classica e Sezione Danza contemporanea, e svolta con gli opportuni riferimenti alla Storia della danza.

Seconda prova. Seconda parte

La seconda parte della seconda prova nelle Sezioni Coreutiche si svolge il giorno successivo o in due o più giorni ( a seconda del numero degli allievi) e consiste in una esibizione individuale, della durata massima di dieci minuti per ciascun candidato. Questa seconda parte della prova prevede:

  • per la Sezione Danza classica una variazione dal repertorio, adattata dal docente sulla base delle capacità tecnico-espressive della candidata o del candidato,
  • per la sezione Danza contemporanea una creazione coreografica, eventualmente estemporanea.

Entrambe le parti concorrono alla determinazione del punteggio finale della seconda prova.

Per avere una idea più chiara di come potrebbe essere realmente strutturata questa prima parte della prova, di seguito è possibile accedere:

Ai due esempi di prove proposte agli studenti nel 2019 secondo il calendario indicato nella nota MIUR n. 2472 del 08 febbraio 2019.

Esempi tracce prove scritte proposte agli studenti dei Licei coreutici il 28 febbraio 2019 e il 2 aprile 2019
http://www.istruzione.it/esame_di_stato/esempi/201819/Licei.htm

Alle quattro tracce di seconda prova proposte dal MIUR agli studenti del Liceo coreutico a partire dal 2014-15, primo anno di maturità per i nuovi percorsi di studio liceali:

• Traccia seconda prova 2018 Liceo coreutico
http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201718/Licei.htm

• Traccia seconda prova 2017 Liceo coreutico
http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201617/Licei.htm

• Traccia seconda prova 2016 Liceo coreutico
http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201516/Licei.htm

• Traccia seconda prova 2015 Liceo coreutico
http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201415/Licei.htm

2. SECONDA PROVA LICEO MUSICALE E COREUTICO SEZIONE COREUTICA NUCLEI TEMATICI DI RIFERIMENTO, OBIETTIVI DELLA PROVA E GRIGLIE DI VALUTAZIONE PER TEORIA E TECNICA DELLA DANZA CLASSICA E CONTEMPORANEA

Licei Musicali Coreutici

Il 26 novembre 2018 il MIUR ha pubblicato il D.M. 769 del 26 novembre 2018 "Quadri di riferimento per la redazione e lo svolgimento delle prove scritte" e "Griglie di valutazione per l'attribuzione dei punteggi" per gli Esami di Stato del secondo ciclo di istruzione. I Quadri di riferimento, costruiti in coerenza con le indicazioni nazionali di ciascun percorso di studio e le corrispondenti competenze attese in uscita, hanno la funzione di sistematizzare l'impianto disciplinare e chiariscono i criteri e gli obiettivi in base ai quali saranno "costruite" le prove di esame.

In particolare, i Quadri forniscono indicazioni relative:

  • alle caratteristiche e alla struttura delle prove d'esame;
  • ai nuclei tematici fondamentali e agli obiettivi delle prove;
  • alla valutazione delle prove

Più nello specifico l'allegato Quadro di riferimento Licei coreutici indica le discipline individuate per la seconda prova scritta dello specifico indirizzo e per ognuna di esse:

  • individua i Nuclei Tematici fondamentali
  • gli stessi gli Obiettivi della seconda prova
  • le griglie di valutazione per la seconda prova

Seguono i Nuclei Tematici fondamentali, gli obiettivi e le Griglie di valutazione per la seconda prova di Tecniche della danza nella doppia articolazione di Tecnica della Danza Classica –Tecnica della Danza Contemporanea

Nuclei Tematici Fondamentali

CORPO
Conoscere in modo analitico ed esperienziale il proprio corpo tramite la consapevolezza delle sue strutture scheletriche e muscolari ai fini della interiorizzazione del movimento. Studiare gli appoggi, gli equilibri e i disequilibri del corpo nelle diverse fasi statiche e dinamiche del movimento.

SPAZIO
Conoscere i livelli, i percorsi, le direzioni, i disegni spaziali, i volumi e i concetti dell'ampio e del ristretto nonché della focalizzazione del movimento.

TEMPO
Essere consapevoli degli elementi portanti dei linguaggi musicali con particolare riferimento al rapporto fra la musica e la danza (pulsazione, ritmo, struttura metrica, fraseggio, durata e andamento).

CREATIVITÁ
Analizzare i processi estetico-compositivi, avvalendosi anche degli studi teorico-tecnici svolti durante il percorso formativo, mostrando abilità tecniche e linguistiche nella creazione coreografica e/o nel repertorio proposti.

INTERPRETAZIONE
Padroneggiare l'espressività del corpo nel rapporto con la musica e con lo spazio scenico, interpretando in modo consapevole e con abilità tecniche e artistiche i linguaggi della danza nell'ambito delle esecuzioni collettive e/o individuali.

CONTESTUALIZZAZIONE
Commentare le creazioni coreografiche oggetto d'esame e individuare stili e scuole adoperando la terminologia e le categorie concettuali specifiche delle discipline teoriche e, in particolare, della Storia della danza. Contestualizzare storicamente tali creazioni facendo riferimento anche alle loro interazioni con la musica

Obiettivi della seconda prova

  • Saper orientare il corpo nello spazio, conferendo nitidezza al movimento, sia in relazione alla interpretazione individuale o collettiva, sia in relazione a chi guarda.
  • Saper applicare l'interazione o il contrasto del movimento con il fattore tempo utilizzando il respiro musicale nel processo di associazione o dissociazione di gesto e movimento e individuando i parametri musicali in relazione ai moduli dinamico-ritmici della danza classica e/o contemporanea.
  • Saper eseguire e analizzare la creazione coreografica o il repertorio proposti in modo critico e personale, evidenziandone i nodi strutturali anche con capacità di codificazione/decodificazionee contestualizzazione sul piano storico.
  • Dare prova di un'interpretazione artistica, personale e critica attraverso conoscenze estetico-stilistiche e pratico-teoriche.
  • Mostrare capacità di orientamento nell'analisi strutturale ed estetica nell'ambito delle creazioni coreografiche oggetto d'esame, avvalendosi delle conoscenze acquisite attraverso gli studi a carattere tecnico, teorico e storico della danza.

Griglia di Valutazione

Licei Musicali Coreutici

Google analytics